NEWS

L'Europa diventa più "green", la finanza più

di Andrea Re, Responsabile Equity di Pramerica SGR 8 Novembre 2019

L’investimento nell’economia circolare, che in termini generici definisce di fatto un’economia pensata per potersi rigenerare, nasce dalla progressiva presa di coscienza che le risorse naturali non siano infinite. Uno degli elementi di novità rispetto al recente passato è la disponibilità di soluzioni tecnologiche molto più accessibili dal punto di vista economico; l’altra novità relativamente recente è che la transizione verso modelli più sostenibili sembra avere un supporto politico molto più forte che, soprattutto in Europa, deriva dai successi elettorali di forze più o meno “green”. L’aumento della spesa fiscale in Eurozona, auspicabile data l’accettazione del fatto che le armi di politica monetaria siano ormai limitate, sarà molto probabilmente finalizzato ad agevolare la transizione verso modelli più sostenibili. Tra questi possiamo citare la cosiddetta sharing economy, il recupero delle risorse (energie rinnovabili/biocarburanti) e la gestione dei rifiuti, o ancora l’estensione della durata di vita dei prodotti (nuovi packaging e materiali). Questi nuovi modelli offrono enormi opportunità di business, in forte espansione.

 

I dati del recente passato dimostrano che società particolarmente attente ai principi ESG, tra cui troviamo le aziende legate all’economia circolare, sono in grado di fornire ritorni mediamente più stabili e quindi, di sovraperformare i normali indici azionari. Se guardiamo a multipli quali il P/E o l’EV/EBITDA, gli indici “circolari” che rappresentano l’universo investibile dei prodotti sono in media più “cari”, principalmente perché non includono società del settore finanziario, mentre il peso della tecnologia è normalmente elevato. Tuttavia, all’atto pratico, attraverso un investimento in un prodotto circolare si acquisisce esposizione in società a larga capitalizzazione la cui mission è la sostenibilità del loro business (e quindi dei ritorni) a lungo termine. Tutto ciò è certificato dall’elevato rating ESG, quindi da considerazioni legate non solo all’impatto ambientale ma anche alle prestazioni sociali e di governance dell’azienda. Queste soluzioni offrono un’esposizione geografica globale ma concentrata nei mercati sviluppati (USA, Giappone e Francia i Paesi più rappresentati).

 

Attualmente, nell’ambito degli investimenti nell’economia circolare, crediamo che sia l’azionario ad offrire maggiori opportunità. Dal punto di vista settoriale preferiamo la tecnologia, i beni di prima necessità e le utilities mentre tra quelli meno interessanti troviamo i consumi discrezionali, in particolare quelli legati al settore auto. A livello di paesi abbiamo una preferenza per l’Europa e gli Stati Uniti, mentre vediamo meno opportunità in Giappone.

MAPPA
COMMENTI
STESSA CATEGORIA
15 Novembre 2019  |   di Jian Shi Cortesi, portfolio manager per l’azionario asiatico e cinese di GAM Investments

Se la trade war si spostasse in Borsa?

Nella guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti si sta combattendo una nuova battaglia. Secondo alcune fonti dell’amministrazione

15 Novembre 2019  |   di Andrew Keirle, gestore del fondo T. Rowe Price Funds SICAV – Emerging Local Markets Bond e di Eric Moffett, gestore del fondo T. Rowe Price Funds SICA

Mercati emergenti, prevalgono i rischi o i rendimenti?

Negli ultimi dieci anni, l’universo emergente ha generato rendimenti positivi sia sul mercato azionario che su quello obbligazionario

 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes   1.1000 35,233,378 0.022
Brioschi   0.0780 61,437,858 0.002
Coima Res   9.0600 327,125,415 0.001
Covivio   103.0000 8,975,591,083 0.036
Dea Capital   1.4000 373,256,940 0.046
Gabetti   0.2840 16,781,821 0.015
Heidelberg Cement   66.6800 13,230,410,686 0.010
Igd   5.9400 655,430,904 0.224
Mutuionline   18.5200 740,800,000 0.058
Nova Re   3.7700 41,517,329 0.008
Restart   0.6960 22,258,491 0.169
Risanamento   0.0366 65,910,899 0.057
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
  1,190.0000 123,611 0.002
  1,134.2000 96,223 0.009
  918.0000 61,211,322 0.005
  287.5000 149,937,000 0.010
  50.0000 13,423,700 0.000
  466.5000 56,913,000 0.000
  84.8000 178,531,390 0.000
  467.0000 52,956,866 0.000
  115.4000 167,898,576 0.051
  410.0000 23,124,000 0.000
  24.8500 1,528,374 0.000
  4.1000 0 0.001
  36.1050 2,484,024 0.000
  1,127.6000 0 0.024
  95.6400 12,337,560 0.003
  130.2000 7,812,000 0.053
  235.0000 0 0.014
  58.6500 37,922,504 0.000
  205.0000 32,800,000 0.052
  610.0000 18,818,500 0.005
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 500+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE