NEWS

Intermonte Sim: Cina-Usa, botta e risposta. Impatto su yuan, tassi, spread

di Antonio Cesarano, Chief Global Strategist 18 Settembre 2018

Trump alla fine ha optato per la partenza di ulteriori dazi su 200 Mld di beni importati dalla Cina con aliquota al 10% dal prossimo lunedì. L’aliquota passerà al 25% da gennaio se non ci saranno evoluzioni sul fronte dei negoziati. Trump minaccia inoltre l’estensione dei dazi ad altri 267Mld di dollari di beni nel caso in cui la Cina dovesse adottare misure ritorsive.

 

La risposta della Cina non si è fatta attendere:

Da lunedì 24 settembre la Cina farà partire dazi su ulteriori 60 Mld di dollari di beni con aliquote dal 5 al 10%,con partenza un minuto dopo quella dei dazi Usa.
La Cina ha anche dichiarato da un lato di essere pronta al dialogo, dall’altro che se gli Usa alzeranno l’aliquota dei dazi (da 10 al 25%), vi sarà un’ulteriore risposta.

 

In estrema sintesi le conclusioni che si possono trarre dalla guerra commerciale Usa-Cina sono le seguenti:

 

Yuan: alquanto invariato, segno ulteriore che il livello attuale di 6,85 è già adeguato anche per l’ipotesi di dazi Usa su 200Mld di dollari al 25%. Pertanto, non vi dovrebbe essere un’ulteriore svalutazione dello yuan.

 

Tassi: in rialzo i tassi Usa e quelli tedeschi, a causa del timore dell’impatto inflattivo dei dazi.

 

Spread: il tutto a benefico dello spread che pertanto è atteso proseguire la sua riduzione fino ad area 200pb.

 

Auto Europa: l’inasprirsi della guerra commerciale Usa Cina, rende più verosimile che Trump possa puntare ad una chiusura della disputa con l’Europa con cui sono già iniziati i negoziati. In altri termini, Trump potrebbe puntare ad una campagna elettorale in cui il “nemico” unico da combattere e su cui far confluire gli alleati sarebbe la Cina. Non a caso forse le parole prima citate del segretario al commercio Usa Ross: EU and, Japan have joined U.S. in WTO consultation process, this has "brought us closer to these major allies".

 

Euro-dollaro: nel brevissimo la guerra commerciale Usa-Cina sta portando ad un deprezzamento del dollaro, in vista del fatto che le tensioni commerciali potrebbero erodere la crescita Usa/mondiale, portando ad un atteggiamento più morbido della Fed in tema di rialzo tassi. L’area 1,1750/1,18 risulta cruciale. Al momento, superato il botta e risposta Usa-Cina, l’attenzione si sposta sulla Fed del 26 settembre, ed in particolare sul discorso di Powell. Toni ancora forti sul tema crescita potrebbero rinvigorire le aspettative di altri 100pb di rialzo entro fine 2019 e di conseguenza nel breve il dollaro potrebbe ritornare temporaneamente in area 1,13/1,14.

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes 1.84 1.3850 44,362,026 0.157
Brioschi 1.18 0.0686 54,033,808 0.011
Coima Res 0.79 7.6600 275,813,620 0.004
Covivio -1.57 93.8500 8,178,244,885 0.112
Dea Capital 0.16 1.2500 383,265,125 0.105
Gabetti Holding 1.01 0.3000 17,727,276 0.004
Heidelberg Cement -0.20 69.0000 13,690,736,913 0.002
Igd -1.81 5.9800 659,844,580 0.787
Mutuionline -0.38 15.9200 636,800,000 0.120
Nova Re 0.00 3.9500 43,499,588 0.001
Restart 0.00 0.3700 11,832,819 0.094
Risanamento 1.57 0.0258 46,461,781 0.030
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
0.00 1,150.0000 119,456 0.000
0.34 1,225.0000 103,945 0.022
-1.23 993.0000 66,212,247 0.061
-1.41 277.0000 144,461,040 0.022
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
-0.25 120.7000 175,609,689 0.020
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
0.00 3.7800 0 0.000
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
1.39 1,152.0000 0 0.049
-0.64 309.0000 39,861,000 0.101
0.00 279.5000 16,770,000 0.000
-1.80 254.3000 0 0.002
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
-0.54 730.0000 116,800,000 0.015
-0.30 501.0000 15,455,850 0.036
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 500+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE