NEWS

Il risparmio gestito e l’inflazione come opportunità

di Luigi Dell'Olio 14 Maggio 2022
L’edizione 2022 del Salone del Risparmio ha segnato il ritorno alla normalità. Corridoi pieni di visitatori, conferenze molto seguite tra persone in presenza e in streaming, dibattiti prolungati sui grandi temi degli investimenti.
 
Nonostante la congiuntura difficile e le pesanti correzioni che hanno interessato i listini azionari nelle ultime settimane, il risparmio gestito continua a guardare con ottimismo al futuro, complice l’elevata inflazione che erode il patrimonio delle famiglie italiane che scelgono di lasciarlo fermo sul conto corrente. Il travaso di capitali verso gli investimenti pare, dunque, destinato a proseguire. Anche se, in uno scenario complicato a livello macroeconomico, sia l’azionario, sia l’obbligazionario presentano rischi elevati. Da qui la focalizzazione di molti gestori sugli investimenti in economia reale, un tempo appannaggio solo degli istituzionali, oggi anche disponibili per il retail, a patto di avere un’ottica di rendimento di lungo termine e di essere disponibili ad accettare l’illiquidità degli asset non quotati.
 
I dati sui private market a livello globale, presentati nel corso della manifestazione  dal managing director di Caia Association, Keith Black, parlano di un’asset class che entro il 2025 varrà tra il 18% e il 24% dell’universo investibile, contro il 13% censito nel 2018. Un’opportunità indubbia, ma da maneggiare con cura.
 
Nella conferenza di apertura, il neo-presidente di Assogestioni, Carlo Trabattoni, ha sottolineato che il mercato italiano del risparmio gestito “non è mai stato così forte, con oltre 2500 miliardi di masse alla fine del 2021 e una spinta nella raccolta di 93 miliardi lo scorso anno: un risultato straordinario”. Quindi ha ricordato che cinque anni prima il livello delle masse era a meno di 2 mila miliardi. “Si tratta di una crescita importante e non isolata poiché l’intero mercato europeo negli ultimi 10 anni ha registrato un significativo sviluppo, grazie soprattutto alla consapevolezza del segmento retail”.
 
Bisogni del cliente, innovazione e private markets i driver principali del percorso che secondo Trabattoni caratterizzerà l’industria del risparmio gestito. “Il mercato italiano del risparmio gestito è tra i più evoluti in Europa, in grado di combinare una ampia varietà di prodotti con l’eccellente qualità della consulenza finanziaria”, ha rivendicato. “Tuttavia, non possiamo ignorare le statistiche di organismi internazionali che ancora certificano la limitata preparazione degli italiani su temi finanziari”.
 
LA PAROLA AI PROTAGONISTI DEL SETTORE
 
Stefano Reali (Pharus): Il cleantech combina i due grandi motori del cambiamento
Le tecnologie che accelerano la transizione energetica, spiega vice director e fund manager, sono tra i settori più promettenti sul fronte degli investimenti. Una nicchia che necessita tuttavia di conoscenze approfondite per evitare scelte d’impulso.
 
 
Giancarlo Sandrin (Legal & general Investment Management): Cyber security in cima alle preferenze
Il country head Italia della società parla della transizione digitale, accelerata dalla pandemia, e dei criteri per individuare le aziende più interessanti - tra quelle quotate – sul fronte della sicurezza informatica. In Italia e all’estero.
 
 
Giovanni De Mare (AllianceBernstein): Le sfide del climate change
L’esperto segnala i cambiamenti in atto sul fronte degli investimenti alla luce dei cambiamenti climatici e si sofferma sull’impatto dell’intelligenza artificiale. “Nel mercato si aprono nuove opportunità”, spiega, “ma a patto di effettuare scelte consapevoli”.
 
 
Roberto Grossi (Etica Sgr): La sostenibilità non è una moda passeggera
La società che da più di 20 anni si focalizza su soluzioni d’investimento Esg segnala i temi caldi per gli investimenti con un’ottica di medio-lungo periodo. “Puntiamo su un rating proprietario”, racconta, “integrandolo con analisi di terzi per avere esiti quanto più possibile precisi”.
 
 
Luca Trabattoni (Ubp): Le opportunità dei private markets
“Puntiamo sul real estate governativo che consente di beneficiare degli elevati rendimenti tipici dei mercati privati, senza rinunciare all’affidabilità della controparte”, ricorda. “In questo modo offriamo un’alternativa all’investitore obbligazionario che oggi non trova più rendimento adeguato nei bond”.
 
 
Paolo Paschetta (Pictet Am): La nuova frontiera del Metaverso
Non solo gaming. Il country head dell’asset management svizzero racconta come la nuova dimensione stia scatenando una caccia agli investimenti da parte delle aziende di vari settori. Un nuovo mondo nel quale si integrano e interagiscono reale e virtuale, creando anche opportunità per i piccoli investitori”.
 
 
Davide Renzulli (Columbia Threadneedle Investments): L’Asia resta strategica
Nonostante le recenti correzioni dei listini dovute al lockdown, la società di gestione ricorda che nel medio-lungo periodo l’area resta la più promettente a livello globale. Focus sulle aziende più orientate alla crescita in chiave sostenibile.
 
 
Loconsolo (Riello Investimenti Sgr): Focus sulle Pmi d’eccellenza italiane
“L’avvicinamento tra risparmio privato ed economia reale è un fatto molto positivo. Ci sono le condizioni per creare un circolo virtuoso capace di sostenere la crescita italiana nel tempo. I nostri investitori sono in primo luogo gli istituzionali, ma le novità normative aprono le porte anche ai privati”.
 
 
Andrea Cattaneo (Bnp Paribas Securities Services): Le tecnologie digitali rivoluzionano il lavoro di banca depositaria
Per il manager, head of Italy, Switzerland & Iberia Andrea Cattaneo, la transizione tecnologica in corso sta cambiando profondamente il settore sia dal lato degli investitori, sia da quello dei processi interni alle aziende, creando così un nuovo scenario con il quale confrontarsi.
 
MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
00199843 -6.67 2.8000 203,491,761 0.000
Aedes -1.07 0.2310 60,835,174 0.450
Brioschi -1.72 0.0684 53,876,275 0.021
Coima Res 0.20 9.9000 357,454,924 0.440
Covivio 2.54 52.5500 4,970,151,727 0.023
Dea Capital -1.47 1.0740 286,341,395 0.038
Gabetti 0.51 0.9800 59,128,855 0.116
Heidelberg Cement 0.57 44.1500 8,525,007,385 0.002
Igd 2.25 3.4050 375,714,180 0.540
Mutuionline 2.15 23.7800 951,200,000 0.355
Next Re 0.00 3.5000 38,545,689 0.002
Restart 3.77 0.3030 9,698,906 0.002
Risanamento -2.52 0.1240 223,304,685 0.389
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
0.00 590.0000 61,286,250 0.000
0.00 17.3800 1,474,745 0.011
0.05 302.3500 20,160,396 0.046
0.00 162.0000 84,486,240 0.000
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
1.22 24.0100 34,932,797 0.013
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
0.00 3.6000 0 0.000
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
-0.15 1,358.0000 0 0.011
2.23 37.8750 4,885,875 0.092
0.30 47.2000 2,832,000 0.012
0.33 191.1200 0 0.004
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
0.60 25.0100 4,001,600 0.061
2.17 345.3000 10,652,505 0.000
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 500+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE