NEWS

Hedge Invest Sgr: Economia globale, la crescita degli utili è vicina al picco

di Lorenzo Di Mattia, gestore del fondo HI Sibilla Macro, Hedge Invest Sgr. 21 Marzo 2019

La reazione dei mercati al graduale rallentamento globale che ha seguito il picco di crescita nel 2018 è stata piuttosto sorprendente.Inizialmente, tale realtà è stata percepita come un’improvvisa recessione, che ha portato ad un mercato fortemente ribassista. Successivamente, a soli due mesi di distanza, il rallentamento è stato interpretato come una ripetizione di quanto avvenuto nel 2016, con una ripartenza del mercato rialzista e una ripresa degli utili.

 

A nostro avviso, sia lo scenario di una recessione che quello di una ripetizione del 2016 sono molto improbabili. Per quanto riguarda il primo, nonostante i segnali di un rallentamento siano inequivocabili, si tratta di indicatori veramente preliminari, affidabili solo su un orizzonte temporale di almeno un anno: suggeriscono un vero rischio di recessione per il 2020, ma non per il 2019. Il secondo scenario è altrettanto improbabile. Nel 2016 il mercato aveva sperimentato una piccola battuta d’arresto nella crescita degli utili, seguita da una crescita molto marcata nei due anni successivi. Al contrario, nel 2019 gli utili raggiungeranno un picco, a cui farà seguito un’inevitabile recessione degli utili stessi – ancora prima che una recessione economica. C’è una probabilità molto alta che vi sia una diminuzione degli utili almeno del 5% negli Stati Uniti nel 2019.

 

In sostanza, anche se un marginale rialzo dei mercati è ancora possibile nel caso di un accordo commerciale positivo tra USA e Cina e di una FED più accomodante, crediamo che il downside potenziale sia almeno due volte maggiore rispetto all’upside nella situazione attuale – probabilmente anche tre volte maggiore. Il range per l’S&P500 che prevediamo per quest’anno è tra 2500 e 2900.

 

Tipicamente, ci aspetteremmo un downside anche maggiore, dato il trend degli utili globali. Tuttavia, l’approccio delle banche centrali orientato alla ‘prevenzione’ – cioè volto ad evitare in ogni modo sia una recessione che un bear market, persino a costo di fare schizzare l’inflazione e di creare bolle – impedirà che vi siano mercati ribassisti come quelli del 2008 e del 2002.

 

L’ultimo folle sviluppo è la discussione che si sta svolgendo all’interno della FED riguardo a quello che potrebbe diventare un vero e proprio meccanismo di ‘controllo dei prezzi’, più che un target di inflazione. In pratica, la FED potrebbe decidere, astenendosi dal tightening, di permettere che l’inflazione oltrepassi il 2% per un periodo di tempo prolungato, se ciò consentisse ai livelli dei prezzi di recuperare dai precedenti periodi di bassa inflazione, comuni negli anni passati. Una banca centrale può non essere in grado di generare una crescita reale del PIL, ma può sicuramente generare inflazione e probabilmente anche crescita nominale.

 

Vi sarà certamente inflazione in alcuni asset, come i metalli preziosi e i Treasury USA, così come in alcune società e settori selezionati con esposizione bassa o nulla al ciclo economico. Vale la pena puntare su queste aree, dal momento che in un orizzonte temporale intermedio saranno le uniche a salire.

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes 2.61 1.7700 56,693,709 0.198
Brioschi 0.76 0.0800 63,013,188 0.007
Coima Res -0.78 7.6600 275,813,620 0.813
Covivio -0.21 93.5000 7,783,028,077 0.338
Dea Capital 0.40 1.5100 462,984,271 0.464
Gabetti Holding 0.31 0.3210 18,968,185 0.006
Heidelberg Cement 0.58 73.0600 14,496,307,810 0.022
Igd 0.00 6.7100 740,394,169 0.693
Mutuionline -0.34 17.5400 701,600,000 0.216
Nova Re 2.96 4.1800 43,380,772 0.000
Restart -2.21 0.4860 15,542,567 0.043
Risanamento 0.80 0.0252 45,381,275 0.042
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
0.37 1,578.8000 163,915 0.069
1.19 1,156.8000 98,090 0.033
0.28 932.6000 62,184,835 0.036
-0.02 239.8500 125,086,572 0.042
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
-0.38 105.6000 153,640,291 0.037
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
1.32 3.6475 0 0.011
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
0.02 1,026.8000 0 0.064
-1.98 291.5000 37,603,500 0.004
0.00 251.3500 15,081,000 0.000
0.00 284.0000 0 0.000
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
0.24 753.2000 120,512,000 0.044
-1.16 512.0000 15,795,200 0.002
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 500+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE