NEWS

Al via i nuovi Pir, decreto pubblicato in Gazzetta

di G.I. 9 Maggio 2019

Al via ufficialmente i nuovi Pir, Piani individuali di risparmio, con la pubblicazione in Gazzetta del decreto. La norma prevede di investire per i fondi comuni di nuova costituzione il 3,5% della raccolta in Pmi, quotate o no, e in venture capital, e per il 70% del valore complessivo dei Pir il 5% in strumenti finanziari emessi da Pmi ammissibili e scambiati su sistemi multilaterali di negoziazione e il 5% in venture capital, ma ha messo in allarme Bankitalia.
 

Secondo Banca d'Italia, le nuove regole "aumentano il profilo di rischio dei Pir, strumenti di risparmio rivolti alle famiglie e possono rendere più difficile il rispetto dei requisiti prudenziali di diversificazione e di liquidità previsti per i fondi Pir esistenti, tutti costituiti nella forma di fondi aperti".
 

Secondo via Nazionale, si avrebbe il "rischio che i fondi registrino perdite derivanti da vendite di attività in mercati poco liquidi a fronte di episodi di forte volatilità dei corsi che inducano i sottoscrittori a liquidare l’investimento prima di conseguire il beneficio fiscale. Tali perdite potrebbero riflettersi negativamente sui risultati dei Pir e sulla reputazione degli intermediari che li promuovono. Proprio al fine di limitare questi rischi gli investimenti dei fondi aperti italiani in titoli di Pmi italiane e in fondi di venture capital sono attualmente pressoché nulli". 
 

"Alla fine del 2018 all'Alternative Investment Market (AIM) di Borsa italiana erano quotati poco più di 60 titoli emessi da Pmi italiane non finanziarie, con una capitalizzazione complessiva di circa 3 miliardi e un flottante medio del 30 per cento. Lo scorso anno quasi la metà di questi titoli non ha registrato scambi per almeno un quarto dei giorni di contrattazione", avvisa Bankitalia.
 

Anche per il venture capital permangono i dubbi. "In Italia operano inoltre poco più di 30 fondi di venture capital di diritto italiano con un patrimonio complessivo di circa 500 milioni e solo alcuni di questi hanno caratteristiche in linea con i requisiti della nuova normativa sui Pir", ricorda via Nazionale. 
 

I fondi di venture capital "sono strumenti sostanzialmente illiquidi. Di norma riservati a clientela professionale, sono istituiti obbligatoriamente in forma chiusa e non ammettono pertanto la possibilità di rimborsi anticipati; la valutazione del loro portafoglio avviene di norma solo semestralmente".

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes   1.2850 41,158,992 0.003
Brioschi   0.0736 57,972,133 0.023
Coima Res   8.3800 302,572,956 0.166
Covivio   92.6000 8,069,317,809 0.050
Dea Capital   1.3220 405,341,196 0.014
Gabetti Holding   0.3170 18,731,821 0.014
Heidelberg Cement   68.6400 13,619,306,981 0.010
Igd   6.0500 667,568,513 0.104
Mutuionline   15.6000 624,000,000 0.025
Nova Re   4.0100 44,160,342 0.002
Restart   0.5280 16,885,752 0.151
Risanamento   0.0394 70,953,263 0.233
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
  1,210.0000 125,689 0.016
  1,202.0000 101,993 0.038
  1,005.0000 67,012 0.010
  287.0000 149,676,240 0.004
  50.0000 13,423,700 0.000
  466.5000 56,913,000 0.000
  84.8000 178,531,390 0.000
  467.0000 52,956,866 0.000
  123.9600 180,352,751 0.077
  410.0000 23,124,000 0.000
  24.8500 1,528,374 0.000
  3.9365 0 0.000
  36.1050 2,484,024 0.000
  1,072.0000 0 0.013
  306.0000 39,474,000 0.039
  286.3000 17,178,000 0.000
  264.0000 0 0.013
  58.6500 37,922,504 0.000
  772.5000 123,600,000 0.022
  515.0000 15,887,750 0.040
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 500+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE